Non smettere mai di chiedere a Dio Padre

Una riflessione sul Vangelo secondo Luca (Lc 11, 5-13)

In quel tempo, Gesù disse ai discepoli: «Se uno di voi ha un amico e a mezzanotte va da lui a dirgli: “Amico, prestami tre pani, perché è giunto da me un amico da un viaggio e non ho nulla da offrirgli”, e se quello dall’interno gli risponde: “Non m’importunare, la porta è già chiusa, io e i miei bambini siamo a letto, non posso alzarmi per darti i pani”, vi dico che, anche se non si alzerà a darglieli perché è suo amico, almeno per la sua invadenza si alzerà a dargliene quanti gliene occorrono. Ebbene, io vi dico: chiedete e vi sarà dato, cercate e troverete, bussate e vi sarà aperto. Perché chiunque chiede riceve e chi cerca trova e a chi bussa sarà aperto. Quale padre tra voi, se il figlio gli chiede un pesce, gli darà una serpe al posto del pesce? O se gli chiede un uovo, gli darà uno scorpione? Se voi dunque, che siete cattivi, sapete dare cose buone ai vostri figli, quanto più il Padre vostro del cielo darà lo Spirito Santo a quelli che glielo chiedono!».

Audio della riflessione

Chiedere, cercare, bussare sono parole che indicano il desiderio che ci abita; dare, trovare, essere aperto, prendere … indicano il dono con cui Dio ci riempie della sua bontà: sono tutti verbi concentrati in quella immagine di Dio Padre che se gli chiedi un pane non ti dà certo uno scorpione o se chiedi un uovo non ti dà certo una pietra.

Dopo aver imparato a chiamare Dio papà, impariamo ora anche a chiedere, non perché il Signore non sappia ciò di cui abbiamo bisogno, ma perché un dono può essere ricevuto solo da chi lo desidera: se il Signore tarda a dare, come spesso noi ci lamentiamo, è perché il desiderio cresca, si dilati continuamente e noi abbiamo capiamo sempre di più di purificare la nostra domanda, rendere puro il desiderio e così diventare capaci di ricevere oltre il dono richiesto anche Lui, il Signore che desidera donarsi.

Dio, nostro padre ha una pedagogia molto interessante: vuol aiutarci a passare dai nostri bisogni al bisogno che noi siamo: Dio – ce lo siamo ripetuti spesso – non è una gettoniera che a domanda risponde automaticamente e chiude sull’oggetto la nostra sete, ma a domanda risponde allargando, provocando la nostra sete fino a riempirla di sé, ci esorta sempre a grandi desideri a farci ali di aquila ad andare oltre la nostra umanità fino a puntare su Dio stesso.

Dobbiamo osare tutto! E’ falsa umiltà tenere nelle nostre aspirazioni un basso profilo sempre, così che evitiamo illusioni e delusioni! In realtà siamo superbi in questa maniera perché aspiriamo solo a ciò che è possibile a noi.

Siamo sempre noi il centro, non Lui a cui chiediamo: la vera umiltà concepisce l’impossibile e si dispone, ardisce accogliere il dono impossibile che Dio pensa per noi.

L’essere “nulla” di Maria ha attratto l’Altissimo sulla terra: alle nostre richieste di pane, pesce, uovo Dio esagera alla grande e ci dona lo Spirito Santo…. Quanto più il Padre dal cielo darà lo Spirito Santo a quanti si rivolgono a Lui chiedendo.

Quindi potremmo dire non solo a noi cattolici che spesso preghiamo, ma a tutti gli uomini e le donne giovani e anziani, che sulla terra non deve mai cessare la preghiera di richiesta: non ci dobbiamo confessare perché a Dio spesso chiediamo soltanto … più è costante, grande, petulante oserei dire, o meglio insistita la richiesta  noi possiamo partecipare in misura sempre maggiore alla gioia di Dio.

Non c’è forse un pane ancora più importante, più benefico, più significativo che il Signore ci dà ogni volta che nella liturgia chiediamo il nostro pane quotidiano? Non ci dona se stesso come pane eucaristico, come pane della Parola, come vita spezzata per noi? E questo avviene sempre senza condizioni se non l’amore verso di Lui, anche se abbiamo la consapevolezza  di non conoscere Dio.

7 Ottobre 2021
+Domenico

Autore: +Domenico

Domenico Sigalini (Dello, 7 giugno 1942) è un vescovo e giornalista italiano, Vescovo emerito della sede suburbicaria di Palestrina. Una Biografia più esaustiva è disponibile su Cathopedia all'indirizzo https://it.cathopedia.org/wiki/Domenico_Sigalini

Rispondi